6 + 17 =

Nell’idea dell’ampliamento del concetto di cultura a quei settori che, ormai in costante e vertiginosa crescita, lavorano sull’ibridazione dei contenuti secondo le forme e i modelli dell’intrattenimento, The Next Stop in collaborazione con Associazione Nazionale Giovani Innovatori propone una serie di talk in streaming.

L’obiettivo è raccontare i settori del mercato che guardano ai media digitali e alle tante forme di progettazione e design dei contenuti secondo un approccio multi-modale e cross-mediale.

Le piattaforme di broadcasting che (oggi di fatto quasi tutte con una fisionomia da social network), distribuiscono video, trasmissioni in streaming, formati audio; le più moderne consolle che, sempre più, sono diventate dei set top box evoluti in grado di incorporare e personalizzare l’offerta di film, videogame, musica; i nuovi player del content providing, sempre più specialistici e trasformati in marketplace user generated content, con una crescita impressionante di video e audio podcast, eventi online, partite di esports in streaming.

Settori del genere, che possono diventare un’opportunità per la cultura, a partire dal ripensamento dei modelli di progettazione dei contenuti orientati alla valorizzazione, alla comunicazione e all’engagement, devono essere costantemente monitorati, capiti, interpretati, soprattutto in virtù del cambiamento di utenti dei prossimi anni, con generazioni che entro il 2025 andranno a imporsi come i prossimi consumatori, e che di fatto risultano nella maggior parte dei casi già perfettamente allineati ai vantaggi dell’innovazione tecnologica. 

L’affermarsi di smart solution, a partire dall’analisi e dal trattamento di un importante molte di dati (Big Data) fino all’intelligenza artificiale e al machine learning, stanno già cambiando il modo in cui i player creano le esperienze dell’utente. Personalizzazione dell’offerta e riduzione del tempo di latenza, massima interazione e coinvolgimento, design immersivo con un uso intelligente di strumenti di realtà virtuale e di interaction design. Oggi, la cultura può godere dei campi di applicazione dell’ingegneria, del design, delle scienze informatiche, degli studi sociali, dei modelli del marketing e comunicazione digitali. Un percorso di crescita che non è possibile ignorare.

I prossimi anni di The Next Stop saranno dedicati a seguire e, per quanto possibile, sostenere la convergenza culturale di media diversi, per cercare di rinvigorire la tradizione e le memorie con nuova linfa vitale.

Un lavoro che ha bisogno di autori, progettisti, designer, artisti, creativi, tutto in un un’unica auspicabile prospettiva: riportare in auge l’industria della cultura che nel nostro paese ha toccato da sempre importanti vertici e livelli espressivi.

Cominciamo, quindi, con The Next Talk. Seguiteci e, se volete, scriveteci anche per proporre collaborazioni.

Replica Rolex replica watches Replica Omega