I prossimi appuntamenti

Nell’idea dell’ampliamento del concetto di cultura a quei settori che, ormai in costante e vertiginosa crescita, lavorano sull’ibridazione dei contenuti secondo le forme e i modelli dell’intrattenimento, The Next Stop in collaborazione con Associazione Nazionale Giovani Innovatori propone una serie di talk in streaming.

L’obiettivo è raccontare i settori del mercato che guardano ai media digitali e alle tante forme di progettazione e design dei contenuti secondo un approccio multi-modale e cross-mediale.

Le piattaforme di broadcasting che (oggi di fatto quasi tutte con una fisionomia da social network), distribuiscono video, trasmissioni in streaming, formati audio; le più moderne consolle che, sempre più, sono diventate dei set top box evoluti in grado di incorporare e personalizzare l’offerta di film, videogame, musica; i nuovi player del content providing, sempre più specialistici e trasformati in marketplace user generated content, con una crescita impressionante di video e audio podcast, eventi online, partite di esports in streaming.

Settori del genere, che possono diventare un’opportunità per la cultura, a partire dal ripensamento dei modelli di progettazione dei contenuti orientati alla valorizzazione, alla comunicazione e all’engagement, devono essere costantemente monitorati, capiti, interpretati, soprattutto in virtù del cambiamento di utenti dei prossimi anni, con generazioni che entro il 2025 andranno a imporsi come i prossimi consumatori, e che di fatto risultano nella maggior parte dei casi già perfettamente allineati ai vantaggi dell’innovazione tecnologica. 

L’affermarsi di smart solution, a partire dall’analisi e dal trattamento di un importante molte di dati (Big Data) fino all’intelligenza artificiale e al machine learning, stanno già cambiando il modo in cui i player creano le esperienze dell’utente. Personalizzazione dell’offerta e riduzione del tempo di latenza, massima interazione e coinvolgimento, design immersivo con un uso intelligente di strumenti di realtà virtuale e di interaction design. Oggi, la cultura può godere dei campi di applicazione dell’ingegneria, del design, delle scienze informatiche, degli studi sociali, dei modelli del marketing e comunicazione digitali. Un percorso di crescita che non è possibile ignorare.

I prossimi anni di The Next Stop saranno dedicati a seguire e, per quanto possibile, sostenere la convergenza culturale di media diversi, per cercare di rinvigorire la tradizione e le memorie con nuova linfa vitale.

Un lavoro che ha bisogno di autori, progettisti, designer, artisti, creativi, tutto in un un’unica auspicabile prospettiva: riportare in auge l’industria della cultura che nel nostro paese ha toccato da sempre importanti vertici e livelli espressivi.

Cominciamo, quindi, con The Next Talk. Seguiteci e, se volete, scriveteci anche per proporre collaborazioni.

Di Davide

Sono un umanista, laureato in Lettere Moderne alla Sapienza di Roma molti anni fa. Poi, ancora 20enne, sono andato a studiare a Torino Management della Cultura presso la Fondazione Fitzcarraldo. Dopo un anno, circa, sono andato a San Servolo a Venezia, per studiare progettazione europea. Mi sono occupato di progetti culturali, di grandi eventi, di ricerche e consulenze, spaziando tra le esperienze più varie. Storico dell’arte contemporanea, per un po’ di tempo ho scritto su alcune riviste, ho pubblicato libri, organizzato eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *