Leggere, interpretare, usare i dati

15:30

1h, 15m

Intermediate

Abstract

In questi albori di XXI secolo ricco di flussi digitali provenienti dalle piattaforme informatiche e dominati dalla diffusione di tecnologie sempre più sofisticate, i dati sono diventati un elemento centrale anche in un’ottica di sviluppo culturale. Da un lato materia prima per il funzionamento degli algoritmi, dall’altro elemento strutturale per le analisi più sofisticate, i dati giocano un ruolo molto importante e permettono un punto di vista completamente diverso sulle forme culturali intese sia dal punto di vista del consumo, sia dal punto di vista della produzione. Culturomics e cultural analytics sono semplicemente alcuni degli approcci che i dati hanno introdotto nel mondo della riflessione sui processi culturali e comunicativi. Guardare ai fenomeni culturali usando una prospettiva data-centered permette non solo di migliorare la nostra comprensione dell’impatto sociale della cultura, ma ha anche contribuisce a progettare processi creativi per far si che la cultura possa essere usata come motore di innovazione sociale.



Topics

– dati: caratteristiche, uso e processi di acquisizione
– trasformare i dati in analisi culturali
– esempi di uso non convenzionale dei dati per l’innovazione sociale e culturale

  • Davide Bennato