diciotto + due =

Chi siamo

Davide Pellegrini – Founder


Membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Nazionale Giovani Innovatori. Presidente dell’Associazione Italiana Sharing Economy, direttore scientifico del Ferrara Sharing Festival. Autore di Corporate Story Design, menuale sullo storytelling, edizioni Franco Angeli. Autore di Sharing Economy, edizioni Hoepli. Articolista Tech Economy, Che futuro, Che Fare. Publisher, coordinatore di Miss Marple, webzine di economia della cultura, Eventmag, magazine digitale sul mondo degli eventi, The Circle, magazine sui media digitali, Cretail, magazine dedicato al mondo del retail. Docente per IED, Luiss, Istituto Montecelio Regione Lazio, Lumsa, Camera di commercio, ASVI, CFMT, Mibact, Miur, Hrs Telecom, Challenge Network, Reiss Romoli, Università di Roma la sapienza, Università di Camerino, Gruppo Conform. Fondatore e coordinatore della piattaforma per il management della cultura contemporanea The Next Stop. Fondatore di Lateral Group, network di facilitatori e trainer tra cultura, innovazione, digitale. Creatore del metodo di progettazione The Script Generator, per la produzione di storie d’impresa.



Francesca FornariDirettore organizzativo

Laureata in lettere moderne con una tesi in letterature comparate, da vent’anni è editor, ghostwriter e content manager freelance. Nel 2015 fonda l’Edicoletta, un service editoriale e agenzia letteraria che si occupa di lettura e valutazione di manoscritti, editing, produzione di contenuti, progettazione e revisione tesi, formazione/coaching. È stata direttore responsabile della rivista culturale “Cous Cous – Percorsi di suoni, arti e parole” e capo redattore di “Filmaker’s magazine”, rivista specializzata di cinema. Ha svolto attività di consulente per la comunicazione e i contenuti per progetti culturali sostenuti dalla Regione Lazio – Assessorato alle Cultura ed è stata docente di tematiche legate all’editoria per i corsi di Formazione organizzati dalla Provincia e dal Municipio Roma XI. Nel 2010 ha curato la prima edizione del Premio letterario “Passioni” (giuria presieduta da Franco Cordelli), insieme al direttore del “Corriere della Sera” di Roma Paolo Fallai, sempre con il sostegno della Regione Lazio. La partecipazione al concorso era riservata a romanzi pubblicati fino a due anni prima della data di emanazione del bando, editi da Case editrici disseminate sul territorio. Parallelamente alle attività editoriali, matura ampia esperienza nel campo della formazione prima nel Dipartimento Master dell’Istituto Europeo di Design di Roma – con responsabilità di ideazione e progettazione dei corsi, coordinamento e gestione della didattica, supervisione dei contenuti, orientamento e selezione dei candidati, pianificazione di attività culturali ed eventi promozionali – e successivamente con il coordinamento organizzativo degli educational The Next Stop: management dell’arte contemporanea e Readthesign – publishing: progettare e gestire riviste. Attualmente è ancora responsabile dei contenuti per Downingstreet srl e consulente di Lateral Group per la parte dedicata alla formazione manageriale attraverso format legati alla letteratura, al cinema e all’arte.

Ha fondato e dirige il service editoriale Edicoletta.



Silvia Di Bartolomei – Direttore Responsabile, giornalista, content manager

Laureata in Lettere moderne presso l’Università La Sapienza di Roma con una tesi su Alberto Moravia e sui suoi discorsi al Parlamento europeo, fino allora inediti. Giornalista professionistadal 1992, segue i fenomeni che influiscono sul progresso culturale delle società globalizzate, sugli equilibri geopolitici mondiali, sulla vita dei popoli e dei singoli individui. E’ stata addetto stampa e responsabile dell’ufficio stampa della Fondazione Ugo La Malfa; è stata caporedattore del periodico “Europa 984”; ha lavorato nelle redazioni dei quotidiani “Paese Sera”, “La Voce Repubblicana”, “il Giorno”, “L’Indipendente”, “Grandi Notizie online”; è stata responsabile delle inchieste di “Campagna Amica”, mensile di cultura ambientale curato dalla società di comunicazione Procom Communication Group; ha collaborato con la rivista online “Caffè Europa”, con i “Quaderni” del Fondo Alberto Moravia e con gli “Annali” della Fondazione Ugo La Malfa. Ha lavorato negli uffici stampa del Ministero delle Finanze, della Regione Lazio, della società regionale Sviluppo Lazio. Negli anni Novanta ha collaborato con la cattedra di Psicologia della letteraturadell’Università di Cassino, con l’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Contemporaneo, con l’Editore Castelvecchi. A Londra, ha collaborato con il Federal Trust e il Young European Movement; a Bruxelles ha collaborato con il Gruppo Liberaldemocratico del Parlamento europeo. Nel 2014, dopo un master di formazione, è stata abilitata dall’Università di Siena all’insegnamento dell’italiano agli stranieri (certificazione “Ditals”). Ha pubblicato “Quell’idea di pace. Moravia politico”, un saggio sugli scritti “politici” di Alberto Moravia e sull’attività e i discorsi dello scrittore al Parlamento europeo (editore Chegai, Firenze 1998); ha curato, per Rubbettino editore, diverse raccolte di citazioni tratte da scritti, articoli e discorsi di Ugo La Malfa sui temi integrazione europea, Mezzogiorno, economia; per le edizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha partecipato alla cura del volume “Ugo La Malfa. Scritti 1953-1958”



Fabrizio Vespa – Managing Partner


Giornalista, scrittore, social media manager e organizzatore di eventi.
Lavora per il mondo della comunicazione e con la scrittura a più livelli, sviluppando progetti per aziende, privati e enti pubblici.
Opera nel Terzo Settore e si occupa della progettazione e promozione di iniziative culturali con associazioni e diversi soggetti istituzionali e non.
Ha acquisito conoscenze multisdisciplinari nell’ambito digitale e nella creazione di contenuti.
Attualmente è responsabile della comunicazione di Salvi Harps, azienda leader mondiale nel campo della produzione di arpe musicali e sono titolare dell’agenzia di comunicazione e marketing ESTRO Communication & Marketing.



Cristina PistolettoPartner

Cristina Pistoletto, artista. Si dedica allo studio del canto unitamente ad esperienze di formazione teatrale e di espressione multimediale, e, seguendo la preparazione del repertorio classico, approda parallelamente ad una concezione espressiva personale in cui unisce a un uso della voce di impostazione classica una più ampia gamma di linguaggi vocali sperimentali, nella ricerca di uno stretto rapporto tra uso della voce e necessità drammatica del gesto. Realizza concerti e performance sia da sola che in collaborazione con musicisti, compositori e altri artisti, in diverse situazioni e ambiti nazionali e internazionali. Negli ultimi 6 anni alla sua attività di performer si è affiancata quella dell’organizzazione di eventi, conferenze e laboratori sul tema della responsabilità, come elemento cruciale di senso legato al bisogno di trasformazione socio-culturale, “trasformazione” di cui l’arte dovrebbe per sua natura essere portatrice. Ha indagato con eventi cittadini la relazione tra responsabilità e cibo, soprattutto partendo dal tessuto urbano, indagando la realtà di una rigenerazione possibile anche attraverso il verde, gli orti e le arnie di città. Il suo percorso la porta a ragionare sul concetto di “arte civica” e relazionale che, attivata a 360°, porti l’artista a un ruolo di sciamano in questa civiltà contemporanea in cui poco spazio è lasciato all’ambito creativo e spirituale.
Attualmente collabora con il comune di Torino e altri partner a un progetto di rigenerazione urbana e arte nel quartiere difficile di Barriera di Milano a Torino, con il contributo del bando Civica di Compagnia di San Paolo. E segue altri progetti e residenze in Italia e all’estero.

Replica Rolex replica watches Replica Omega