cinque × 2 =

Comitato Promotore

Claudio Pettinari

Professore di prima fascia (settore scientifico-disciplinare CHIM/03 – Chimica) dal 2010 presso l’Università di Camerino, associato CNR e responsabile della Unità di ricerca di Camerino dell’Istituto CNR di Chimica dei composti Organometallici  (ICCOM) di Sesto Fiorentino. In Unicam è stato anche Funzionario Tecnico (1989-1992), Ricercatore Universitario (1992-2000) e Professore Associato (2000-2010).
E’ stato Prorettore Vicario dal 2011 al 2017, referente del Rettore per la mobilità internazionale dal 2006 al 2011, responsabile del Corso di Laurea in Farmacia dal 2000 al 2004, del corso di Laurea in informazione scientifica sul Farmaco dal 2005 al 2008, Presidente della Conferenza dei Corsi di laurea in Informazione Scientifica sul Farmaco dal 2007 al 2009.
Insegna attualmente Chimica Generale ed Inorganica per il Corso di Laurea in Farmacia, Didattica della Chimica e Inorganic and Organometallic Biochemistry per i corsi di Laurea in Chimica.



Cristina Da Milano

Si occupa di progettazione, di studi e ricerche sul ruolo della cultura come strumento di integrazione sociale, sui temi della comunicazione e dell’educazione museale a livello nazionale ed internazionale. E’ stata responsabile e ha seguito numerosi progetti finanziati dal Programma di Apprendimento Permanente (Collect & Share, VoCH-Volunteers for Cultural Heritage), dal Programma Cultura dell’Unione Europea, con particolare riferimento a temi quali lo sviluppo di competenze interculturali degli operatori museali (MuseumMediators), le nuove tecnologie per la mediazione culturale (DIAMOND-Dialoguing Museum for a New Cultural Democracy), l’accesso alla cultura (She-Culture, MCP-Brokering Migrants Cultural Partecipation) e dal Programma Europa Creativa lo studio sull’audience development con lo scopo di individuare approcci e metodi di successo nelle attività dell’audience development e dotare gli operatori culturali di strumenti per promuovere l’audience (Study on Audience Development. How to place audiences at the heart of cultural organizations). In relazione al tema della cultura come strumento di integrazione sociale ha diretto una ricerca sul tema del Patrimonio culturale come strumento di integrazione sociale ed ha partecipato, in qualità di ricercatrice senior, ad un altro progetto di ricerca sul tema della Cultura nei processi di riqualificazione urbana, entrambe finanziate dalla Compagnia di San Paolo. E’ presidente di ECCOM Associazione, membro del board di CAE-Culture Action Europe e dal 2017 fa parte del cda di Teatro di Roma.



Mario Montalcini

Mario Montalcini è commercialista, economista e advisor di progetti imprenditoriali di sviluppo. È presidente pro-tempore della Fondazione per il Libro. È specializzato nella gestione di aziende nell’ambito di processi di ristrutturazione o di start up e nell’impostazione e realizzazione di piani di fattibilità economico-finanziari. È, inoltre, membro di consigli di amministrazione di enti e società, profit e no-profit, anche esteri. Vanta una lunga esperienza nell’ambito di imprese culturali.





Carlo Testini

Nato a Bari nel 1963 è laureato in Scienze Statistiche ed Economiche e si è specializzato in fund raising. Alla Direzione Nazionale dell’Arci dal 1990, ha ricoperto diversi incarichi tra i quali il coordinamento delle relazioni con le aziende, lo sviluppo di campagne di raccolta fondi, l’organizzazione di numerosi eventi nazionali, il coordinamento del gruppo di lavoro nazionale sul consumo critico. Oggi è componente della Presidenza Nazionale dell’Arci con il compito di coordinare le Politiche Culturali a livello nazionale. Ricopre anche la funzione di responsabile comunicazione della Direzione Nazionale. E’ stato a più riprese formatore in fund raising e comunicazione degli enti no profit. Dal 2000 al 2009 ha collaborato con il consorzio Fairtrade Italia, ente di certificazione di prodotti del commercio equo e solidale, di cui è stato anche Presidente. Dal 2008 al 2010 è stato componente del consiglio di amministrazione di ICEA, il più importante ente di certificazione ambientale italiano. Dal 2009 al 2011 è stato presidente di Valore Sociale, associazione che promuove standard di certificazione sulla responsabilità sociale d’impresa. Attualmente è anche componente del board internazionale della BJCEM – Biennale dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo ed è coordinatore della rete italiana della Fondazione Anna Lindh per la regione Lazio.



Luca Fornari

Presidente ATCL (Circuito Regionale dello Spettacolo dal vivo). Direttore ATCL (Circuito Regionale dello Spettacolo dal vivo). Consulente del Medimex, Fiera internazionale della musica organizzata da Puglia Sounds – Teatro Pubblico Pugliese. Coordinatore Generale del concerto del 1° maggio di P.za S. Giovanni, Roma e di tutti gli eventi ad esso collegati: Rassegna nazionale artisti emergenti, sito internet, raccolte fondi.General Manager della SPdV eventi srl (comunicazione e sponsorizzazioni). Consigliere di Amministrazione di ATCL (Circuito Regionale del Teatro e dello Spettacolo dal vivo. Docente al master di Management culturale dell’Università La Sapienza di Roma. Coordinatore generale dell’evento We Are The World di Roma, Quincy Jones. Amministratore Delegato e socio della Anyway srl (società di produzione e allestimento di grandi eventi per Confindustria, Enti Locali, partiti politici). Docente per corsi di marketing e management culturale presso il Centro Musica Emilia Romagna. Consulente alla realizzazione della “Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo” Roma – Sarajevo. Amministratore unico e socio fondatore della Cnimusic srl (edizioni musicali e produzione discografica, tra i primi siti internet italiani di vendita on line). Editore della rivista “Cous Cous” bimestrale culturale di arti, suoni e parole. Docente al Corso di Perfezionamento per laureati in lettere e sociologia presso la Facoltà di Sociologia dell’Università La Sapienza di Roma (Prof. Abruzzese) su marketing e management culturale.Consulente di Zone Attive srl (Comune di Roma) per la manifestazione “Enzimi” (musica, teatro, cinema, esposizioni) e gli altri eventi. Socio fondatore e general manager di Cni Compagnia Nuove Indye srl – casa discografica indipendente italiana (produzione, distribuzione e promozione discografica, booking artsti).  ARCI Settore Cultura.Presidente Nazionale e socio fondatore Ass. Culturale Anagrumba (artisti musicali emergenti, 60 associazioni in 16 regioni).



Carola Messina

Carola Messina ha fatto parte della direzione organizzativa e progettuale del progetto Hangar della Regione Piemonte ed è presidente del gruppo editoriale Robin – Biblioteca del Vascello e di COOGEN – Coordinamento Genitori della Città di Torino. con.testi è specializzata nell’organizzazione e nella comunicazione di eventi culturali in particolare legati ai libri, al cinema e al teatro e alla musica. Si occupa anche di pubbliche relazioni, relazioni istituzionali e ufficio stampa per organizzazioni impegnate nel sociale e per piccole e medie imprese. Robin Edizioni è una casa editrice nata nel 1990, con all’attivo più di 1500 titoli in catalogo, specializzata nella scoperta di nuovi autori, italiani e stranieri, e nella scoperta e riproposta di inediti o testi poco noti di grandi autori. Hangar Piemonte è un progetto dell’assessorato alla cultura della Regione Piemonte realizzato dalla Fondazione Piemonte dal Vivo che si occupa di sostegno manageriale e empowerment delle realtà culturale piemontesi



Davide Bennato

Insegna Sociologia dei processi culturali e comunicativi e Sociologia dei media digitali presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania.
Diversi i suoi incarichi istituzionali: vicepresidente del corso di Laurea in Scienze e Lingue per la Comunicazione del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, membro del Consiglio del Centro Informatica Umanistica (CINUM) dell’Università di Catania, membro del Dottorato in Sistemi Complessi per le Scienze Fisiche, Socio-economiche e della Vita del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania, membro del consiglio di Amministrazione di Bench s.r.l., spin-off dell’Università di Catania specializzato in ricerche sociologiche e studi di mercato, dove si occupa di social media analytics.
I suoi interessi di ricerca sono relativi all’analisi dei comportamenti collettivi nei social media, all’etica dei Big data, al rapporto fra tecnologia e valori, ai modelli di comunicazione scientifica e tecnologica in rete. 
È autore dei volumi: Le metafore del computer. La costruzione sociale dell’informatica (Meltemi, 2002), Sociologia dei media digitali (Laterza, 2011), Il computer come macroscopio (Franco Angeli, 2015), Black Mirror. Distopia e antropologia digitale (a cura: Villaggio Maori, 2018). 
Fra i suoi saggi: (2010) La circolazione delle tecnologie, in Enciclopedia Treccani XXI Secolo, (2014) La dataveglianza di massa. Conseguenze etiche e relazionali delle scelte tecnologiche di Facebook (in “Pubbliche Intimità” a cura di G. Greco), (2014) Etica dei Big data. Le conseguenze sociali della raccolta massiva di informazioni (in “Studi Culturali”), (2016) Il rischio della datafrenia nell’analisi dei big data. Appunti a partire dal caso «Mafia capitale», (in “Sociologia e ricerca sociale”), (2017) La svolta della scienza dalla comunicazione pubblica alle relazioni pubbliche. Il caso Vaxxed (in “Journal of Science Communication”), (2018) Le conseguenze nefaste dell’autonomia degli algoritmi (in “Forward – Recenti progressi in medicina”).
Sui suoi interessi di ricerca cura il blog tecnoetica.it e scrive sulla testata agendadigitale.eu.



Michele Trimarchi

Michele Trimarchi, PhD, insegna Economia Pubblica (Catanzaro), Cultural Economics (Bologna) e Lateral Thinking (IED Roma). Fa parte dell’editorial board del Creative Industries Journal, è co-editor dello European Journal of Creative Processes in Cities and Landscapes. È stato presidente del Teatro Stabile d’Abruzzo e vice presidente della Fondazione Teatro Comunale di Bologna. È fondatore e presidente di Tools for Culture, nonprofit attiva nel campo della progettazione strategica per l’arte e la cultura.





Massimiliano Tonelli

È laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Siena, dal 1999 al 2011 è stato direttore della piattaforma editoriale cartacea e web Exibart. Ha moderato e preso parte come relatore a numerosi convegni e seminari; ha tenuto docenze presso centri di formazione superiore tra i quali l’Istituto Europeo di Design, l’Università di Tor Vergata, l’Università Luiss, l’Università La Sapienza di Roma ed è professore a contratto allo IULM di Milano. Ha collaborato con numerose testate tra cui Radio24-Il Sole24 Ore, Time Out, Formiche. Suoi testi sono apparsi in diversi cataloghi d’arte contemporanea e saggi di urbanistica e territorio. È stato giurato in svariati concorsi di arte, architettura, design. Attualmente dirige i contenuti di Artribune e del Gambero Rosso.



Tommaso Ariemma

Tommaso Ariemma (Napoli 1980) è un pop-filosofo e professore di Filosofia al liceo. Già docente di Estetica presso le Accademie di Belle Arti di Lecce e Perugia, ha dedicato numerosi volumi al rapporto tra arte, corpo e media nella società contemporanea. Tra i suoi scritti La filosofia spiegata con le serie TV (2017), La filosofia degli anni ’80 (2019).







Massimo Mezzetti

Nato a Roma nel 1962, sposato e ha un figlio. Dopo aver conseguito il diploma liceale ha studiato all’Università, a Roma, prima Lettere e Filosofia e poi Teologia presso la Facoltà Valdese. Si trasferisce a Modena alla fine degli anni ’80. Per diversi anni ha ricoperto incari di dirigente politico a diversi livelli. A metà degli anni ’90 diventa Assessore alla Cultura, ai Giovani e alla Città telematica del Comune di Modena. Dal maggio del 2000 al 2010 è per due volte eletto nell’Assemblea Regionale dell’Emilia-Romagna ed è componente di due commissioni consiliari (Commissione Attività Produttive e Commissione Scuola, Cultura, Formazione, Lavoro e Sport, di questa ne diventa Presidente nel 2009). Nel 2010 viene nominato Assessore Regionale alla Cultura e allo Sport. Confermato nel 2014 Assessore alla Cultura e ai Giovani, assume anche la delega alla Legalità, svolge il suo incarico fino a febbraio 2020. Sue sono l’Ideazione e la coprogettazione dei portali web www.emiliaromagnacreativa.it e www.giovazoom.it; l’ideazione e la coprogettazione del 1° Rapporto “Cultura e Creatività, ricchezza per l’EMilia-Romagna” (2012) http://www.ervet.it/wp-content/uploads/downloads/2013/10/Rapporto_CC_20apr2012.pdf; l’ideazione e la coprogettazione della ricerca “Economia arancione in Emilia-Romagna” (2018) https://spettacolo.emiliaromagnacreativa.it/wp-content/uploads/2018/06/ICC_2018.pdf.pdf



Lucio Argano

È probabilmente la massima autorità nel campo della gestione di eventi culturali in Italia. Attualmente è responsabile del progetto della Fondazione Perugiassisi 2019 per la candidatura di Perugia e Assisi a capitale europea della cultura 2019. E ‘docente di processo di produzione dello spettacolo e laboratorio di cultura Creazione d’impresa presso il Corso di Laurea DAMS della Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università Roma Tre e Design e degli Eventi presso il Master in Scienze della Comunicazione per l’impresa, i media e le organizzazioni complesse dell’Interfacoltà di Lettere e Filosofia, Economia, Sociologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano per l’anno accademico 2012/2013. È professore di gestione di grandi eventi in vari master universitari tra cui MEC – Maestro Eventi Culturali dell’Università Cattolica di Milano, il Maestro Cor Università degli Studi di Roma La Sapienza, il Maestro MASP di gestione Attività di animazione SDA Bocconi e dell ‘ Accademia di Belle Arti di La Scala di Milano, il Master in Imprenditorialità presso l’Università di Bologna e lo spettacolo Ater Formazione. È consulente per l’Associazione Playtown Festival Alice nella città e Associazione Culturale nel mese di aprile – al di fuori di Milano al Milano Film Festival. È uno dei membri fondatori della Fondazione Fitzcarraldo di Torino, con cui ha collaborato nella direzione scientifica del CRPC – Corso per Ufficiali di progetti culturali e, in generale, per la consulenza e la formazione. Membro del Comitato Esecutivo della Rivista di Economia della Cultura e della prosa consultivo della Commissione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Ha pubblicato numerosi saggi sul tema dell’economia della cultura e dell’organizzazione di eventi.



Marco Saletta

Marco Saletta è nato a Roma nel 1968, dove ha sempre vissuto e frequentato le scuole primarie e secondarie, e si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università LUISS di Roma nel 1992.

Nel corso dei quasi 25 anni di carriera, ha maturato una nutrita esperienza nel settore del Largo Consumo prima e dell’Entertainment poi. Nell’aprile 2010 è entrato in Sony Computer Entertainment Italia (oggi Sony Interactive Entertainment) nella veste di Direttore Vendite prima di assumere, dall’aprile 2011, il ruolo di General Manager della divisione PlayStation di Sony in Italia. In AESVI ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente dall’ottobre 2016 e prima ancora il ruolo di Consigliere. È Presidente di AESVI da gennaio 2019.

Replica Rolex replica watches Replica Omega